S INDACATO U NITARIO L AVORATORI P OLIZIA L OCALE 
35 anni a difesa della categoria
telegram logo 11

RIFORMA POLIZIA LOCALE-SOSTENIAMO L'EMENDAMENTO CHE HA PRESENTATO IL PRESIDENTE BRESCIA G. ( I COMMISSIONE CAMERA)-M5S- PER FINANZIARE LA NOSTRA LEGGE

pres. brescia

129fd597 894e 4320 98d6 5e41aaea763c

Gentile Segretario Assirelli,

in questi mesi di emergenza tutti i cittadini hanno apprezzato il lavoro fondamentale della polizia locale a tutela della sicurezza del territorio.
Quest’impegno va riconosciuto dalle istituzioni investendo energie e risorse su un provvedimento atteso da tempo: la riforma della polizia locale. 
Una nuova legge è una priorità per noi del MoVimento 5 Stelle. È attesa da decenni dopo i ripetuti fallimenti del Parlamento ed è indispensabile perché a difendere la nostra sicurezza non ci possono essere operatori di serie A e di serie B.
In commissione Affari Costituzionali alla Camera stanno per concludersi le audizioni sulla riforma della polizia locale ed è evidente che qualsiasi testo di riforma non potrà essere a costo zero.
Con questa convinzione ho presentato un emendamento alla legge di bilancio per istituire un fondo da 50 milioni di euro all’anno, per sostenere concretamente questa riforma e accelerare l’iter di approvazione.
Con l’emendamento 166.021 vogliamo mettere la prima pietra di un percorso obbligato da fare insieme. 
Data l’importanza, Le chiedo dunque di sostenere l’emendamento nelle forme che riterrà opportune. 
Le riporto in calce il testo dell’emendamento.
Grazie per l’attenzione e un cordiale saluto,
Giuseppe Brescia
Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera
**
Dopo l'articolo aggiungere il seguente
Art. 166-bis.
(Fondo per la riforma della polizia locale)
1. Al fine di dare attuazione a interventi in materia di riforma della polizia locale, nello stato di previsione del Ministero dell'Interno è istituito un Fondo con una dotazione di 50 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2022. I predetti interventi sono disposti con appositi provvedimenti normativi, a valere sulle risorse del Fondo di cui al primo periodo.
2. Agli oneri di cui al comma 1 si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all'articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.
Conseguentemente, all'articolo 209, comma 1, sostituire le parole: 500 milioni di euro a decorrere dall'anno 2022 con le seguenti: 450 milioni di euro a decorrere dall'anno 2022.